L'Eredita' del Sale - SCIONE

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

L'Eredita' del Sale

Autori > B > Buttiglione F.
Fortunato Buttiglione

E' nato a GIOIA DEL COLLE (BARI) nel 1951 dove vive ed esercita la professione di insegnante. Ha pubblicato per le edizioni "La Vallisa" Bari, la raccolta di liriche "La clessidra infranta" (1983) con una lettura critica a cura di Daniele Giancarlo Giancane (Università degli Studi di Bari, cattedra di letteratura per l'infanzia). Si occupa a livello amatoriale di fotografia.


Lo sguardo del poeta è come una pellicola fotografica che, più sensibile del dovuto, si lascia impressionare dall'oggetto e dalle sue più impercettibili ombre. Il risultato spesso è un paesaggio non del tutto nitido, avvolto dalla nebbia, perché lascia intendere più di quel che realmente mostra. Ogni riferimento oggettuale é figura dell'altrove, ogni cosa visibile è metafora e allusione dell'invisibile. I versi sono come rapidi scatti in successione, che tentano di fermare la presenza di un fantasma, di una fugace apparizione che ha invaso l'anima e che l' ha lasciata stordita di pienezza. L'eredità del sale è quel che ne resta: il suo sapore, la sua poesia.

(Dall'introduzione al libro di Aldo Carotenuto)



pagine 77 - € 8,00
 
www.scione.it
editore@scione.it
Torna ai contenuti | Torna al menu